Quando si può piantare il susino?

Per la messa a dimora si può ricorrere a piante a radice nuda di circa un anno; questi possono piantati a partire da ottobre fino alla fine di aprile. È necessario scavare una buca profonda circa 50-60 cm e larga circa 80-100 cm.

Dove piantare un prugno?

Il susino si adatta molto bene a diversi tipi di terreno, anche a seconda del portinnesto utilizzato. In genere quasi tutti presentano una buona resistenza sia all’asfissia radicale sia alla clorosi ferrica, mentre soffrono la presenza di salinità nell’acqua di irrigazione.

Come si coltiva il susino?

È necessario scavare una buca profonda circa 50-60 cm e larga circa 80-100 cm. In fondo alla buca è opportuno mettere 200 g circa di cornunghia da mescolare con la terra; la buca va poi riempita fino a metà con della terra mista a terriccio da piantagione.

Quando trapiantare il susino?

Trapiantatelo in piena terra da ottobre fino ad aprile. Meglio scegliere un angolo riparato e a mezz’ombra. Scavate una buca larga circa un metro quadro e profonda almeno mezzo metro, per consentire alla terra di assestarsi bene.

Che differenza c’è tra susina e prugna?

La prugna infatti è il frutto del Prunus Domestica (susino Europeo) mentre la susina è il frutto del Prunus Salicina (susino Cino-Giapponese): uno è di origini caucasiche, l’altro di origini orientali.

Quando maturano le prugne Regina Claudia?

Il susino Regina Claudia d’Oullins produce grossi frutti a polpa verde-gialla succosa e profumata. Le prugne sono ideali per le confetture e le conserve. Questa varietà autofertile raggiunge la maturazione a fine luglio inizio agosto.

Dove piantare un susino?

Il susino venduto a radice nuda si pianta da ottobre a aprile. Se non riesci a piantarlo nel giro di 8 giorni, ti consigliamo di mettere l’albero in un angolo all’ombra del tuo giardino. Per la messa a dimora del susino, fai una buca profonda 50/60 cm e larga 80/100 cm in modo da assestare bene la terra.

Perché il susino non fa frutti?

Una delle cause più comuni dei problemi del susino è la mancanza di un co-impollinatore. Le prugne non sono autosufficienti e hanno bisogno di un’altra della stessa specie nelle vicinanze per il trasferimento del polline. Questo viene fatto con l’aiuto di api, falene e altri impollinatori.

Come trattare le piante di prugne?

Il concime migliore per l’albero di susino è quello organico, da aggiungere in autunno, e uno speciale per alberi da frutto in primavera. Dal terzo anno di vita in poi, la concimazione avverrà con letame maturo. L’irrigazione della pianta di susine deve essere equilibrata rispetto alla grandezza della pianta.

Quando si trapiantano gli alberi di prugne?

Il momento ideale per la messa a dimora di susini è dall’autunno alla fine dell’inverno, escludendo però i periodi di gelo o di pioggia prolungata, perché il terreno gelato o bagnato non deve essere lavorato.

Quando innaffiare il susino?

Anche se le radici sopportano bene un po’ di acqua in più, è sempre meglio evitare completamente i ristagni d’acqua per non rischiare di far marcire le radici. I periodi di irrigazione fondamentali per la crescita della pianta avvengono durante il periodo di fioritura e di accrescimento dei frutti.

Come sono le radici del Prugno?

A differenza di altri alberi da frutto, le cui radici si sviluppano in profondità nel terreno, il susino è caratterizzato da un apparato radicale abbastanza superficiale che in genere non va oltre il metro e mezzo di profondità.

Come combattere le malattie del susino?

Le susine colpite da bozzacchioni cadono precocemente dalla pianta, oppure al contrario si mummificano e vi rimangono attaccate sino all’anno successivo. Anticrittogamici somministrati preventivamente e prodotti a base di solfuro di bario sono consigliati per combattere entrambe le tipologie di micosi.

Come trattare un susino?

Nei mesi estivi, almeno una volta al mese, utilizza un insetticida generico, vaporizzandolo sulla pianta nelle prime ore della sera, e possibilmente evitando di irrorare zone del giardino dove sono presenti fiori, e sicuramente anche api e altri insetti utili per l’impollinazione.

Dove piantare prugno?

Il susino, originario dell’Europa e dell’Asia minore, è un albero rustico in qualunque tipo di clima. Poco esigente sul tipo di terra, preferisce tuttavia i terreni profondi e ben drenati.

In che periodo fiorisce il susino?

Fiorisce prima del pesco, ad inizio marzo, quindi è molto sensibile alle gelate primaverili; vanno inoltre evitate le zone troppo umide o soggette a piogge prolungate. È una specie autosterile, per cui necessita di buone cultivar impollinanti a fioritura contemporanea con la varietà scelta.

Come coltivare il susino in vaso?

In caso di susino in vaso, in questo periodo si può eseguire anche il rinvaso o il rinnovo del terriccio. Se l’autunno vede l’arrivo di gelate precoci, allora il susino si può piantare a fine inverno, tra febbraio e marzo. Il terreno per la messa a dimora dovrà essere molto sciolto.