Dove piantare i cavolini di Bruxelles?

Consigliamo di coltivare i cavoletti di Bruxelles negli orti del nord Italia, o comunque delle zone dove l’estate resta abbastanza fresca. Al sud dove le temperature sono torride occorre pensare come ombreggiarli perché la pianta non patisca l’eccessiva calura.

Quando posso togliere le foglie ai cavolini di Bruxelles?

Inizia a potare i cavoletti di Bruxelles quando vedi spuntare almeno un germoglio. In questo momento, elimina le foglie 6-8 più basse con i potatori a mano. Il taglio dovrebbe essere il più vicino possibile al gambo verticale principale.

Quanto produce una pianta di cavoletti di Bruxelles?

La pianta dei cavoletti di Bruxelles sviluppa un fusto alto anche un metro, dove alla base delle celle si formano dei grumoli ascellari sferici che sono appunto i cavolini che vengono poi raccolti e cucinati. Una pianta produce 30 o 40 germogli, per cui risulta ben produttiva.