Quando si tagliano le piante di asparagi?

Idealmente, gli asparagi dovrebbero essere tagliati in autunno, ma è importante attendere che tutto il fogliame sia morto e sia diventato marrone o giallo. Questo normalmente accadrà dopo il primo gelo, ma può accadere senza gelo nelle aree che non ricevono gelo.

Quando Cimare gli asparagi?

Primavera: si procede a un leggero rincalzo delle file. Giugno: I primi turioni di asparago si potranno raccogliere a distanza di due anni dall’impianto dell’asparagiaia, ovvero dopo la seconda primavera. Si tagliano quando la loro lunghezza supera i 10 cm, si lasciano i più sottili.

Come curare una pianta di asparagi?

Gli asparagi amano la luce diretta; scegliete quindi un luogo ben soleggiato e ventilato, lontano da ristagni d’acqua e umidità eccessiva. La semina va fatta in primavera e i semi devono essere interrati appena sotto la superficie del terreno (15 mm) e in file parallele distanti fra loro circa 40 cm.

Quanto costano gli asparagi selvatici?

Il prezzo di vendita all’ingrosso varia dai 10 ai 12 euro al chilogrammo, mentre attraverso la vendita diretta può raggiungere anche i 18 euro al kg. Per l’Asparagus acutifolius (nero) con impianti analoghi si raggiungono produzioni di circa il 25% inferiori in termini quantitativi.

Quali sono i migliori asparagi?

  • Asparago Bianco di Bassano DOP.
  • Asparago di Badoere IGP.
  • Asparago di Cantello IGP.
  • Asparago Bianco di Cimadolmo IGP.
  • Asparago Verde di Altedo IGP.

Dove comprare le zampe di asparago?

Amazon.it: zampe di asparago.

Quanto costa una pianta di asparago selvatico?

Vendo semi e piante sia in vasetto che a radice nuda… pianta euro 1. contatta il 347 3194558 Si possono spedire..

Quanto produce una pianta di asparagi?

Per 100 mq. di asparagiaia occorrono 1000 piantine da alveolo, che daranno una produzione di circa kg. 30-40 all’anno e con una durata di 10-12 anni. La raccolta dei turioni si può iniziare nell’anno successivo a quello dell’impianto.

Dove posizionare l asparagina?

L’ambiente ideale per coltivare la Asparagina è un angolo luminoso ma riparato dalla luce diretta del sole, con una temperatura moderata dai 15 ai 7°C, ben arieggiato in primavera e in estate. Cresce bene anche in ombra, ma la produzione di fiori risulterà molto limitata.

Quanto produce una pianta di asparago selvatico?

Una pianta matura di asparago selvatico produrrà 50-100 g di turioni ogni primavera (da marzo a maggio a seconda del clima locale). Con 5000 piante per ettaro (trapianto solo lungo le file degli alberi), la resa può essere di 250-500 kg per ettaro, a partire dal secondo o terzo anno dopo la semina.

Come si cura l asparagina?

L’Asparagina non necessità di cure complesse. In primavera ed estate dovrà essere annaffiata una volta che il terreno si asciuga, facendo attenzione ai ristagni d’acqua. Invece, durante le altre stagioni potrete ridurre l’apporto di acqua, facendo solo attenzione che il terreno sia appena umido.

Quando tagliare la asparagina?

L’Asparagina non richiede potature, se non la rimozione occasionale di parti rinsecchite o danneggiate. Le parti verdi possono essere un piatto ghiotto per Cocciniglie e Ragni Rossi, che devono essere combattuti con prodotti specifici.

Come nascono gli asparagi bianchi?

Il fusto sotterraneo (rizoma) produce delle gemme da cui cresce la parte commestibile del prodotto (i turioni) che, sviluppandosi sottoterra, non reagiscono al processo della fotosintesi clorofilliana e rimanangono quindi bianchi. Oltre al colore, anche il sapore è differente dalla pianta cresciuta sotto il sole.

Quando si piantano gli asparagi bianchi?

Febbraio-marzo: se si vuole partire dal seme si semina nelle vaschette del semenzaio. Febbraio-Aprile: se si parte dalle zampe si realizza l’impianto. Giugno: per chi ha fatto o comprato le piantine di asparago si trapiantano nell’orto.

Come si produce l asparago bianco?

Come si produce l asparago bianco? Questa pianta viene coltivata con la tecnica della “forzatura”: li si fa crescere sotto terra, coperti con dei teli che fanno in modo che si ingrossino pur rimanendo bianchi. Secondo alcune fonti storiche gli asparagi bianchi sono stati scoperti per caso.

Quanto si guadagna coltivando asparagi?

In primo luogo l’aspara- go è caratterizzato da una elevata produzione lor- da vendibile ad ettaro, variabile da 8.000 euro in situazioni di basso prezzo e scarse rese unitarie a 13-14.000 euro in situazioni di buona produttività e di un prezzo medio posizionato attorno a 1,5 eu- ro/chilogrammo.

Come si riproduce la asparagina?

La pianta si propaga per seme. Per ottenere esemplari con le stesse caratteristiche della pianta madre si preferisce moltiplicarla per divisione dei rizomi (come si fa per le calle e per l’iris e altre varietà di ornamentali provviste di questa particolare radice).

Come si fa una Asparagiaia?

Si lavora in profondità (60-70 cm), si stende uno strato di argilla espansa e si arricchisce con concime organico (30 kg ogni 10 mq di terra) e fertilizzanti (azoto e potassio). Gli asparagi sono avidi d’acqua e soprattutto nel periodo estivo, bisognerà fornire alla pianta una notevole irrigazione.

Quanto produce un ettaro di asparagi bianchi?

PRODUZIONE: varia sensibilmente in funzione della tecnica colturale adotata; mediamente si ottengono 50-70 q/ha di turioni in pieno campo all’aperto e 100-130 q/ha in coltura protetta.

Qual è il periodo degli asparagi?

Indicativamente, la stagione di raccolta dell’asparago va da marzo fino a metà giugno. Ovviamente, come ogni prodotto agricolo, ogni annata ha una storia a sé, poiché la produzione è sempre influenzata, sia nel bene che nel male, dai fattori atmosferici.

Quanto costa un mazzo di asparagi selvatici?

Pacco da 0 a 10kg € 6.60
Pacco da 10,1 a 20kg € 3.60
Pacco superiore a 20kg GRATIS

Quanto costa l asparago bianco?

Attualmente il prezzo di vendita oscilla tra i 12 e i 13 euro al chilogrammo. “È costoso, ma stiamo parlando di un prodotto unico, certificato, che non cresce altrove - ha ricordato Grandesso - la cui filiera viene costantemente controllata.

Quanto costa un chilo di asparagi?

Prodotto Anno-Mese-Sett. Prezzo
Asparagi 2022-4-2 3,03 €/Kg
Bieta 2022-4-2 0,64 €/Kg
Carciofi 2022-4-2 0,25 €/Capolino
Carote 2022-4-2 0,49 €/Kg

Quanto costa una zampa di asparago?

€11,20. Per Zampe di Asparagi si intendono le Zampe (radici) che servono all’impianto di un’asparagiaia che si piantano nel tardo autunno (dove il clima lo consente) o in primavera (febbraio/marzo). Le Zampe si possono produrre in proprio (in semenzaio da seme) o acquistarle già formate.

Quanto costa mettere un ettaro di asparagi?

L’investimento prevede la messa a dimora di circa 20mila piante (zampe) per ettaro, ossia, circa 2 piante per metro quadro. Il costo di una zampa è di circa 0,50 €, quindi il costo per ettaro è di circa 10.400 €.

Come e quando potare gli asparagi?

Il raccolto degli asparagi si protrae per 2-3 mesi all’anno tra fine inverno e primavera inoltrata. Essi vanno tagliati all’altezza del suolo quando presentano un diametro prossimo ai 3 – 4 millimetri. Gli asparagi non raccolti ramificano e vanno ad incrementare la vegetazione esistente.

Come e quando coltivare gli asparagi?

  • Febbraio-marzo: se si vuole partire dal seme si semina nelle vaschette del semenzaio.
  • Febbraio-Aprile: se si parte dalle zampe si realizza l’impianto.
  • Giugno: per chi ha fatto o comprato le piantine di asparago si trapiantano nell’orto.

In che periodo si trapiantano gli asparagi selvatici?

“Il trapianto a radice nuda viene effettuato da settembre a febbraio, ossia in un periodo di riposo o di scarsa attività vegetativa. La piantina, trapiantata a radice nuda, va subito ben irrigata e mantenuta umida fino al completo attecchimento.

Come trapiantare un asparago selvatico?

Il trapianto nell’aiuola definitiva avverrà alla fine dell’estate seguente nel momento in cui ricominciano le piogge, interrando le piantine in modo che il colletto sia 5 cm sotto il livello del suolo e a 30-40 cm sulla fila su file distanti 80-100 cm tra loro. Irrigate abbondantemente.

In che periodo si piantano le zampe di asparagi?

La messa a dimora delle zampe deve avvenire tra marzo e ottobre. Predisponete delle fossette profonde 20-25 cm in un terreno ben lavorato e arricchito di sostanza organica. Devono essere ben distanziate tra loro, in modo da ottenere un sistema di fossette e ‘arginelli’ con la stessa terra di scavo.

Quanto ci mettono gli asparagi a crescere?

Durata della coltivazione: L’asparago è una pianta a coltivazione poliennale, l’asparagiaia impiega due anni ad entrare in produzione, ma poi si può tenere per una dozzina d’anni. Se non ci sono problemi e viene tenuta bene la coltivazione si può tenere anche 15-20 anni.

Quanto produce una pianta di asparagi?

La raccolta dei turioni (o asparagi) si può iniziare l’anno successivo a quello di impianto; si abbia l’accortezza di non cogliere tutti i turioni ma di lasciarne almeno due o tre per pianta. Una asparagiaia di circa 100 mq produce se efficiente 30-40 kg di asparagi per anno.

Quanto cresce un asparago?

Nel complesso, una pianta di asparago selvatico può raggiungere un’altezza compresa tra i 50 cm e i 2 m. Le foglie sono delle squame presenti nel fusto principale e ben visibili nei turioni. Vi sono poi le false foglie (o cladodi), veri e propri rami modificati che svolgono la fotosintesi (non svolta dalle foglie).

Quando si piantano le zampe di asparagi?

Le zampe si interrano nel terreno a inizio primavera: a partire da febbraio (zone calde) e per tutto marzo e aprile.

Come si piantano le piantine di asparagi?

La semina va fatta in primavera e i semi devono essere interrati appena sotto la superficie del terreno (15 mm) e in file parallele distanti fra loro circa 40 cm. Dopo la semina è opportuno rullare il terreno o comunque compattarlo. Una volta interrati, le prime piantine dovrebbero comparire dopo 25-30 giorni.

Quando piantare le piante di asparagi?

Quando si parte dal seme occorre cominciare in semenzaio a inizio primavera, per trapiantare poi a piantina formata in campo. Le piante di asparago vanno messe nel terreno quando il clima è già caldo (in genere a giugno).

Come si riproduce l asparago?

RIPRODUZIONE: per seme quasi esclusivamente in semenzaio al fine di ottenere “zampe”, con le quali si impianta la coltura. SEME: sferoidale, spigoloso verso l’ilo, piccolo, nero, lucente, molto duro. Durata della facoltà germinativa 3-5 anni.

Quando si raccolgono i semi di asparagi selvatici?

I semi si raccolgono prelevando i frutti ancora teneri ma già scuri, dalla metà di novembre alla fine del mese. I semi all’interno dei frutti devono essere già duri.

Quando dividere l asparagina?

Quando dividere Asparagina? I periodi migliore per attuare questa tecnica sono la primavera e l’autunno, rispettivamente verso la fine del periodo di dormienza, quando la pianta si sta preparando per la nuova stagione vegetativa, e alla fine della stessa, quando la pianta si sta preparando per il periodo di riposo.

Come e quando piantare i semi di asparagi selvatici?

Si effettua entro giugno, distanze approssimative sulla fila 30-35 cm e 120-150 cm tra una fila e l’altra. Occorre poi seguire le piantine di asparago selvatico con moderate ma frequenti frequenti irrigazioni, in modo da mantenere il terreno sempre leggermente umido.

Quando raccogliere semi di asparago selvatico?

I semi si raccolgono prelevando i frutti ancora teneri ma già scuri, dalla metà di novembre alla fine del mese. I semi all’interno dei frutti devono essere già duri. Con questi frutti si procede subito alla stratificazione fredda in una cassetta di sabbia mantenuta umida e al riparo dal sole.

Come vengono coltivati gli asparagi bianchi?

Gli asparagi bianchi possono essere coltivati a partire dal seme, in tal caso però i turioni arriveranno a dimensioni soddisfacenti non prima di 3-4 anni. Per ottenere raccolti in tempi più brevi si possono utilizzare i rizomi, detti “zampe”, di 1-2 anni.

Quante volte irrigare gli asparagi?

Se non disponi di terreno a sufficienza è possibile coltivare gli asparagi anche in vaso. La composizione del terreno deve essere comunque ben drenante e senza ristagni. Produci dei solchi di 3-4 cm dove andrai a mettere i semi. L’irrigazione successiva dovrà essere frequente, nella misura di 2-3 volte a settimana.

Come mettere a dimora le zampe di asparago?

Quando piantare semi di asparago selvatico?

Come seminare semi di asparago selvatico? Si effettua entro giugno, distanze approssimative sulla fila 30-35 cm e 120-150 cm tra una fila e l’altra. Occorre poi seguire le piantine di asparago selvatico con moderate ma frequenti frequenti irrigazioni, in modo da mantenere il terreno sempre leggermente umido.

Come e quando piantare gli asparagi?

Febbraio-marzo: se si vuole partire dal seme si semina nelle vaschette del semenzaio. Febbraio-Aprile: se si parte dalle zampe si realizza l’impianto. Giugno: per chi ha fatto o comprato le piantine di asparago si trapiantano nell’orto.

In che mese si possono raccogliere gli asparagi?

Per il raccolto si scelgono i turioni che superano i 12 cm di altezza dal suolo, con un coltellino si tagliano qualche centimetro sotto il livello del terreno. Esiste anche un attrezzo apposito per raccogliere gli asparagi (il cogliasparagi). La raccolta generalmente dura da aprile a giugno.

Dove si coltivano gli asparagi in Italia?

In Italia la principale regione produttrice è la Puglia che copre il 50% delle superfici complessive. Il suo prodotto è solo verde. Seguono poi il Veneto che rappresenta il 18% delle superfici (80% bianco e 20% verde), la Campania il 10%, la Toscana l’8% e l’Emilia Romagna il 6%.

Come trapiantare una pianta di asparago?

Sopra al concime mettiamo un piccolo strato di terra, su cui si appoggiano le zampe degli asparagi, che si ricoprono poi a loro volta con la terra (strato superficiale). Se abbiamo le piantine si procede allo stesso modo con il compost, poi invece di interrare le zampe si trapianta.

Come tenere l asparagina?

Poco sole e tanta acqua. Le asparagine per vegetare e crescere al meglio devono essere collocate a mezz’ombra oppure in un luogo luminoso ma non al sole perché non tollerano i raggi solari diretti. L’ideale è una stanza con elevato grado di umidità come cucina e bagno, lontano dalla luce diretta.

Come Pacciamare gli asparagi?

All’inizio della primavera è consigliabile pacciamare e concimare il terriccio, avendo precedentemente cura di arieggiare il terreno intorno alle piante. Questa operazione garantisce l’umidità necessaria. Con l’arrivo dell’inverno, indicativamente a novembre, bisogna concimare nuovamente utilizzando letame e terriccio.

Dove si possono trovare gli asparagi?

L’asparago selvatico è presente un po’ in tutte le zone d’Italia e si può trovare fino ad un’altezza di 1.300 metri sul livello del mare. Cresce solitamente nei terreni incolti e in prossimità di leccete e formazioni boschive composte da latifoglie.

Quando si tagliano le foglie degli asparagi?

Quando il terreno si è ben assestato, si può anche tagliare il fogliame in modo da lasciar sporgere i fusti di circa 15 cm. Questa operazione va fatta sempre in autunno, quando le foglie sono ingiallite.

Cosa abbinare a uova e asparagi?

Si possono abbinare a pasta, riso, pesce, carne bianca e rossa, pollame, coniglio, formaggi, salumi etc., sono veramente un’infinita fonte di possibilità per creare ricette sempre nuove, originali e diverse. Il connubio asparagi e uova dà la possibilità di spaziare fra tantissime ricette.

Cosa si sposa bene con gli asparagi?

Naturalmente questo ortaggio si sposa bene anche con tante altre verdure come i carciofi, i funghi, i piselli, le carote, le zucchine o lo si può inserire nelle insalate, a crudo e tagliato in maniera molto sottile, unendo rucola, spinaci freschi, ravanelli, avocado o pomodori.

Cosa mettere vicino agli asparagi?

Gli asparagi sono ottimi in associazione a tutti i derivati del latte, quindi via libera ai formaggi (in particolare Grana Padano o Parmigiano), burro, salse a base di prodotti caseari e panna.

Dove si possono trovare gli asparagi selvatici?

L’asparago selvatico è presente un po’ in tutte le zone d’Italia e si può trovare fino ad un’altezza di 1.300 metri sul livello del mare. Cresce solitamente nei terreni incolti e in prossimità di leccete e formazioni boschive composte da latifoglie.

Quanto costa un mazzetto di asparagi selvatici?

Cinque euro per un mazzetto (da una trentina di asparagi l’uno), 20 euro per cinque mazzetti: in altre parole circa 25 euro al chilo.

Quanto impiega un asparago selvatico a crescere?

La produzione dell’A. acutifolius si colloca su valori compresi tra circa 1,2 e 1,3 t/ha in circa 2 mesi di raccolta e con la vegetazione sempreverde non tagliata.

Quando nascono i primi asparagi?

A fine marzo inizia la stagione degli asparagi, germogli di una pianta erbacea, più correttamente detti turioni, che vanno raccolti ancora teneri appena spuntano dal terreno. Se si ritarda la raccolta diventano legnosi. Anche per questo la loro stagione è breve, a maggio-giugno è già finita.

Perché gli asparagi fanno fare la pipì puzzolente?

L’asparago è una verdura che contiene l’acido asparagusico, colpevole del cattivo e intenso odore dell’urina in seguito ad una mangiata di asparagi bianchi o verdi. Si dice che in un sistema renale efficiente, questo strano olezzo nelle urine si avverte immediatamente dopo l’ingestione.

Come si piantano le zampe di asparago?

Come si prepara il terreno per piantare gli asparagi?

La posizione dell’aiuola dovrebbe essere ben soleggiata e non troppo esposta al vento. Terreno. Una delle principali esigenze pedoclimatiche degli asparagi è un terreno ben drenante, se il suolo è argilloso o poco sciolto è necessario lavorarlo in modo che sia garantito uno sgrondo dell’acqua in eccesso.

Come si esegue l’impianto di una Asparagiaia?

Per rendere il terreno ben drenato e permeabile, a una profondità di 70-80 cm, è bene stendere prima dell’impianto uno strato di argilla espansa. L’impianto dell’asparagiaia si può effettuare con “zampe” in dormienza (prodotte per semina o acquistate in vivaio) o con piantine allevate in cubetto di torba.