Quando raccogliere i semi di Alchechengi?

L’alchechengio si raccoglie indicativamente da metà agosto/inizio settembre fino a fine autunno, quando le graziose lanterne si seccano lasciando intravedere al loro interno la bacca.

Come si riproduce alchechengi?

La pianta si riproduce per seme e per divisione dei cespi o rizomi.

Quando fioriscono gli alchechengi?

La fioritura dell’Alchechengi avviene nel periodo estivo, i fiori tuttavia sono di piccole dimensioni e poco appariscenti, la parte più interessante di questa pianta sono le bacche contenute in particolari calici formati da una patina sottile di colore rosso.

Come piantare semi alchechengi?

In piccoli contenitori di sabbia umida si devono posizionare i semi, da ricoprire con altra sabbia. Si consiglia poi di tenerli al fresco fino alla prossima primavera. Dopo le gelate, si può optare per la semina in vaso o nel terreno.

Come si seccano gli alchechengi?

Il mio metodo è molto semplice: raccolgo i fiori in estate, ad esempio rose in boccio, lavanda, o infiorescenze di ortensia, o anche foglie e bacche come l’alchechengi, ne faccio mazzi, e li appendo in un luogo asciutto al buio a testa in giù.

Quando maturano i frutti dell Alchechengi?

I frutti si raccolgono a partire da luglio, maturano fino all’inizio di ottobre. I frutti sono ricchissimi di vitamina C e di ottime proprietà e piacciono molto ai bambini, per questo è ottimo mettere qualche piantina di alchechengi nell’orto domestico.

Come potare alchechengi?

Potatura: eseguite la cimatura a 30 cm, per favorire la ramificazione e una maggiore quantità di frutti. Moltiplicazione: si semina a marzo nei vasi che si tengono al caldo fino a primavera inoltrata, dopodiché le piantine si trasferiscono in piena terra o in un vaso piuttosto grande.